\\ Home Page : Articolo
Vincitori Premio Impatto 0
Di Riccardo (del 27/09/2012 @ 15:08:31, in Impegno Sociale, linkato 561 volte)

I VINCITORI DEL CONCORSO REGIONALE

premio impatto zero

Vincono l’Osteria Fuori Porta di Padova e le gamelle in alluminio degli studenti forestali di Padova.
Per la categoria “cittadini”, primo posto a pari merito per 4 donne.
Premio eco-originalità alle visite guidate nella casa interamente ecosostenibile.
www.premioimpattozero.it

Svelati domenica 23 settembre, durante la cerimonia di premiazione condotta da Marina Bastianello Presidente Arci Veneto, dall’attore Vasco Mirandola e accompagnata dalle musiche della Piccola Bottega Baltazar, i vincitori del “Premio Impatto Zero” 2012, il concorso regionale promosso da Arci, Comune di Padova e Acegas-Aps per promuovere la cultura della sostenibilità, attenzione all’ambiente e scelte di vita ecosostenibili.

68 i progetti in corsa: associazioni, cooperative, cittadini che hanno candidato le loro buone prassi al concorso, denotando una sempre più diffusa attenzione alle problematiche ambientali.

Le candidature sono state valutate secondo 5 criteri: impatto ambientale, promozione della cultura della sostenibilità e miglioramento della qualità della vita, impegno profuso, potenziale esportabilità della prassi, originalità e creatività.
La giuria ha deciso di premiare da un lato quelle realtà che hanno messo in campo idee strutturate ed efficienti, dall’altro quei semplici comportamenti quotidiani che ogni cittadino può fare per ridurre la propria impronta ecologica a favore del risparmio energetico, del trattamento dei rifiuti, della mobilità sostenibile e nelle scelte di consumo.

Questi i vincitori:

Categoria cooperative

- 1° premio: Cooperativa Dodici Mesi, che si aggiudica una “Ricicletta”, la bicicletta prodotta dal CiAl costruita interamente in alluminio riciclato. La cooperativa gestisce a Padova l’Osteria Fuori Porta, dove i menu sono preparati con prodotti locali, stagionali, biologici, biodinamici ed equosolidali, provenienti da una filiera minima e ottenuti nel rispetto delle persone e dell’ambiente. La cooperativa, inoltre, organizza mensilmente una “serata a tema” nella quale i produttori e i fornitori possono presentare il loro lavoro, e mette a disposizioni gli spazi del locale per le associazioni che vogliono promuovere iniziative concordi alle loro finalità.

- 2° premio: Cooperativa Jonathan, che si aggiudica un kit da bicicletta firmato Selle Royal. La cooperativa organizza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie percorsi educativi che insegnano ai bambini l’adozione di comportamenti orientati alla tutela e al rispetto della natura e dell’ambiente.

Categoria associazioni

- 1° premio: Associazione Universitaria Studenti Forestali di Padova, che si aggiudica un carnet di buoni spesa da 500 euro offerto da Coop Adriatica. Gli studenti hanno sostituito i bicchieri in plastica della mensa universitaria con delle gamelle in alluminio, un’idea semplice ma efficace per ridurre gli sprechi di plastica e la produzione dei rifiuti. Si stima. infatti, che i bicchieri monouso in plastica utilizzati nelle mense di Padova producano ogni giorno intorno ai 40 Kg di materiale, circa 12 metri cubi annui, che finiscono in discarica.

- 2° premio: Associazioni Cicletica di Vicenza, che vince un abbonamento annuale alla rivista Nordesteuropa con il progetto della Ciclofficina, volto a incentivare l’uso della bicicletta, il recupero di bici e materiali dismessi. L’associazioni organizza, inoltre, corsi di formazione professionale per la creazione di manodopera specializzata, per l’inserimento al lavoro di categorie svantaggiate.

- menzione speciale: Fiab di Rovigo, che vince un abbonamento annuale alla rivista Nordesteuropa con il progetto “La Formichina”, un laboratorio di riciclo e recupero di biciclette vecchie, usate ed abbandonate. L’associazione, inoltre, promuove corsi di formazione ma soprattutto presta bici di cortesia durante il periodo in cui la propria bicicletta è in riparazione.

Categoria cittadini

La giuria ha deciso di dividere equamente il premio tra quatto vincitori, per valorizzare i “piccoli ma grandi” gesti responsabili di quei cittadini che ogni giorno si impegnano a ridurre la propria impronta ecologica.

- 1° premio: Vincono a pari merito 4 donne che si aggiudicano un buono spesa da 125€ offerto da Coop Adriatica.

Daria Voltazza per aver creato il blog www.goccedaria.it, un diario della abitudini eco-sostenibili della sua famiglia, per tenere traccia delle buone prassi adottate e divulgarle ai visitatori in modo leggero e simpatico. Autoproduzione di cibo, riutilizzo, riduzione dei rifiuti e acquisti critici sono solo alcuni dei temi trattati nel blog.

Erica Cerantola ed Eleonora Rampazzo vincono per aver adottato una serie di buone pratiche nella vita quotidiana: utilizzo di lampadine a basso consumo, di stufe a pellet, raccolta differenziata, compostaggio, utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto, acquisti eco solidali e molte altri comportamenti eco-sostenibili.

Sara Celeghin vince per una serie di semplici ma virtuose azioni di risparmio dell’acqua: chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti, raccogliere l’acqua durante la doccia per riutilizzarla in alternativa allo sciacquone del water, raccogliere l’acqua piovana e di cottura per annaffiare le piante.

- 2° premio: Jacopo Banzato che vince un kit da bicicletta firmato Selle Royal con un progetto di risparmio energetico della lavatrice di casa.

- 3° premio: Michele Guerra che vince un kit da bicicletta firmato Selle Royal, per aver percorso tutti gli spostamenti quotidiani in bicicletta.

Premio eco-originalità, per la candidatura più curiosa e innovativa.

A vincerlo è Stefano Pistorio per essersi impegnato nella promozione e diffusione della cultura di sostenibilità ai più giovani, organizzando visite guidate agli studenti nella propria casa (di classe energetica certificata A+), costruita nel rispetto dei parametri e delle pratiche della bioedilizia e realizzata con materiali biocompatibili e riciclabili come legno, vetro, acciaio e alluminio. Si aggiudica un soggiorno wellness presso l’Abano Ritz Hotel.

Due omaggi sostenibili per tutti i partecipanti: una copia del libro "Sostenibilità e rischio greenwashing” offerte da Libreriauniversitaria.it e un simpatico faretto a led con morsetto Oleby firmato Ikea.

I progetti sono stati valutati da una giuria presieduta da Marina Bastianello Presidente Arci Veneto e composta da Daniela Luise per Comune di Padova Coord. Agende 21, Chiara Crestani per AcegasAps, Andrea Malagugini per Camera di Commercio di Padova, Annalisa Fabbri per Coop Adriatica, Debora Rossetto per Csv Vicenza, Vladi Riva per Confartigianato Vicenza.

Premio Impatto Zero è un’iniziativa di Arci, Comune di Padova e AcegasAps, realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Padova e di Coop Adriatica, in collaborazione con Coordinamento Agende21 Locali Italiane, Confcooperative Veneto, LegaCoop Veneto, CSV del Veneto, Legambiente Veneto e Confartigianato Vicenza.

Sponsor: Coop Adriatica, Abano Ritz Hotel, Selle Royal, Libreriauniversitaria.it, Nordesteuropa.it, Cial Concorso Imballaggi Alluminio, Ikea.

regalailbenessere

Articolo Articolo Commenti Commenti (0) Storico Storico Stampa Stampa
Ci sono 5 persone collegate

< settembre 2014 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Cerca per parola chiave
 


Titolo

Le fotografie pił cliccate

Titolo
Nessun sondaggio disponibile.

Titolo
Listening
Musica...

Reading
Libri...

Watching
Film...




21/09/2014 @ 18.05.32
script eseguito in 24 ms